L’ “oro bianco” del Piemonte è costituito dai suoi formaggi, una vera delizia culinaria di lunga tradizione, che segue l’intero territorio e ne segna le infinite differenze: caprini o vaccini, freschi o stagionati, duri o molli, muffettati o erborinati, DOP e DOC. Tra le oltre 60 delizie piemontesi, impossibile non citare il Bra – tenero e duro -, il Castelmagno, il Gorgonzola, il Taleggio, il Toma Piemontese, la Robiola di Roccaverano, il Raschera, il Murazzano, l’Ossolano e il Bettelmatt, che sono la base delle popolari fondute, si sposano ai risotti, si liquefanno sugli gnocchi, si mescolano ai ripieni di pasta fresca (come nei celebri ‘ravioles’ della Val Varaita), si sfilettano nei carpacci, diventano pietanza se degustati in abbinamento a vini, pani e grissini. Buon appetito!