Neve, autentica libertà

La neve in Piemonte, tutto ciò che sogni per la tua vacanza

1.350 chilometri di piste e oltre 50 comprensori sciistici, 14 snowpark, strutture ricettive di alta qualità, impianti di ultima generazione e un attrezzato sistema di rifugi: le Alpi del Piemonte offrono ambienti spettacolari ed esperienze immersive nella natura in un mondo soffice e candido. Dalle valli del Cuneese, con l’inconfondibile sagoma piramidale del Monviso, alle Alpi di Torino; dal Biellese fino al massiccio del Monte Rosa e gli incontaminati paesaggi dell’Ossola: un vero paradiso per sciatori, snowboarder e freeriders, ma anche per chi sceglie tranquille passeggiate in famiglia e tra amici, giornate sulla neve con i bambini, magici percorsi con gli sci da fondo tra i boschi e la scoperta dei tipici borghi di montagna.

E poi la nostra accoglienza è straordinaria per offriti relax, buona tavola ed eventi sulla neve.

Alpi torinesi, piste da campioni e piccoli borghi

Alle porte di Torino, Via Lattea è il più vasto comprensorio dell'Italia nord-occidentale con 400 km di piste (120 dei quali ad innevamento artificiale) che collegano Sestriere e Pragelato, Cesana-Sansicario, Claviere, Oulx, Sauze d’Oulx e la francese Montgenèvre. Tra pinete estese e vette è possibile praticare sci alpino, sci nordico, bob, slittino e freestyle. Se vi sentite nello spirito da leggendario Grande Nord, allora lo sleddog è quel che fa per voi per scoprire i dintorni di Sestriere.

100 i chilometri di piste per lo sci nella vicina Bardonecchia, con i due comprensori di Jafferau, più in quota, e Colomion-Les Arnauds-Melezet dove è possibile raggiungere le diverse frazioni sci ai piedi. Tante le piste tracciate nel bosco e tante le attività invernali adatte a tutti: dallo snowboard per il quale Bardonecchia è famosa, allo sci di fondo (ben 22 chilometri di piste) alle ciaspole, dallo sleddog allo snow tubing, passeggiate a cavallo e Alpine Coaster, dalle motoslitte alla FAT bike, su ruote larghe da neve.

Passando nella zona dell’Alto Canavese, per iniziare al meglio la stagione invernale basta raggiungere il versante piemontese del Parco Nazionale del Gran Paradiso e scoprire l’incanto della prima area naturale istituita in Italia (nel 1922), avvicinare gli animali sotto la guida esperta dei guardaparco, immergersi nei boschi con le racchette da neve o scivolare leggeri e silenziosi con gli sci da fondo o da sci alpinismo. Da non dimenticare, le Piccole stazioni invernali del Torinese, oasi immerse in contesti autentici tra le valli di Lanzo, Susa, Sangone e Chisone-Germanasca. In Valle Pellice, nel cuore delle Valli Valdesi, veri classici sono il sentiero Villanova - Conca del Pra, con arrivo al rifugio Jervis, e quello che conduce al moderno rifugio Al Sap.

TuTo sito-ink.jpeg

Alpi biellesi, indimenticabili panorami

Un comprensorio per tutti ma particolarmente a misura di bambino. Gli slogan di Oropa e Bielmonte, nel Parco Naturale Oasi Zegna, comunicano perfettamente l’approccio “slow”: “Cammina, respira, impara, sogna”. In questo angolo di paradiso nelle Alpi Biellesi, la naturale balconata sulla pianura Padana è capace di regalare indimenticabili panorami e soddisfare anche gli animi più contemplativi. Ci troviamo nella parte orientale delle Alpi Biellesi, area perfetta sia per sciatori esperti che per principianti, con 20 km di piste da discesa e 20 km per il fondo nell'incontaminata Val Sessera, baciata da una naturale esposizione a Sud e ricca di proposte per abbinare allo sci passeggiate con ciaspole, pattinaggio su ghiaccio e tanto altro: non c’è che l’imbarazzo della scelta tra il rolla run, che dalla cima del Monte Marca si snoda per 650 metri, e la possibilità di praticare kite ski, slittino, pattinaggio, ciaspole e si può addirittura “volare” sulla neve con lo snowboard trainati da un aquilone.

BI_Sito-ink.jpeg

 

Neve Azzurra Verbano Cusio Ossola, vista laghi con gli sci ai piedi

Tra Lago Maggiore, Lago d’Orta, Lago di Mergozzo e Valli dell’Ossola, 16 località e 9 vallate del comprensorio Neveazzurra regalano panorami straordinari e infinite possibilità di sport e divertimento, come ad esempio negli incomparabili gli scenari con vista sui laghi che si godono sci ai piedi dalle piste di Mottarone e Pian di Sole.

Con sci o racchette da neve è possibile esplorare la zona ai piedi del massiccio del Monte Rosa, per arrivare a Macugnaga con i due comprensori neve del Belvedere e di Monte Moro.

Sci di fondo, sci nordico, escursioni con le ciaspole e motoslitta sono tra le attività preferite. Il cuore innevato dell’Ossola si scopre anche a Formazza e all’Alpe Devero. A Domobianca, a soli 10 chilometri da Domodossola, appuntamento con sci di fondo, sci nordico e snowboard. A San Domenico di Varzo, nel cuore delle Alpi Lepontine, tra i 1400 e i 2550 metri si praticano sci nordico, sci di fondo, ciaspole e lunghe escursioni fuoripista.

DistrettoSito-ink.jpeg

 

Alpi di Cuneo, gioielli tra la montagna e il mare

L’area cuneese degli sport invernali è un gioiello incastonato tra le montagne e il mare, un paradiso per gli amanti della vita attiva e della natura. Limone Piemonte e Limonetto sono le stelle di Riserva Bianca, il comprensorio ad innevamento naturale delle Alpi Marittime, al confine con la Francia: nella stupenda conca che raccorda tre valloni si snodano oltre 80 km fra piste e itinerari per tutti gli amanti della discesa, delle escursioni con racchette da neve e del fuoripista con 56 km solo per lo sci da discesa, piste panoramiche e di buon livello tecnico, come la pista Pancani che supera i 2 Km di lunghezza e consente una sciata lunga e continuativa. I campi scuola Del Sole e Limone 1400 sono particolarmente adatti a principianti e bimbi mentre all'arrivo della telecabina Severino Bottero al Sole, il villaggio Gogolandia offre attività snowtubing e gonfiabili. Ad Artesina, Prato Nevoso e Frabosa Soprana, nel vasto comprensorio di Mondolè Ski, un unico skipass “a mani libere” regala una dinamica esperienza lungo oltre 130 km di piste da discesa, con fantastiche variazioni freestyle da sperimentare nello snowpark di Prato Nevoso, oasi della neve “estrema”: la località offre anche lo sci notturno tutti i martedì, venerdì e sabato sera dalle ore 20 alle 23, e tutti i giorni durante le vacanze di Natale. Tante e di grande attrattiva nelle valli le attività per gli sportivi più piccoli: tra le stazioni a misura di famiglia, Entracque, Lurisia, San Giacomo Cardini Ski, Viola St. Gree, Argentera, e Rucaski. A Ponte Chianale la pista di fondo d'alta quota "Daniele Roux" si sviluppa su 2 anelli di 3 e 2 di 4 km di media difficoltà mentre Sampeyre è anche base di partenza per numerose ascensioni ed itinerari di sci d'alpinismo.

Cuneese Foto Sito-ink.jpeg

 

Valsesia Monterosa, tra freeride e ritmo lento

In Valsesia, il comprensorio di Monterosa Ski è un vero e proprio skiresort globale lungo i pendii del Monte Rosa, con oltre 180 km di piste che uniscono Piemonte e Valle d’Aosta. Apprezzatissima dagli appassionati di snowboard e fuoripista, Alagna è letteralmente un “Paradiso del freeride”, per la vastità degli scenari e la bellezza dell’ambiente incontaminato, dove godere silenzio e suoni della natura. E le alternative agli sci certo non mancano: dalle arrampicate su cascate di ghiaccio al telemark (antica pratica sciistica a tallone libero importata dall’antica omonima contea norvegese); lo sci di fondo e le passeggiate con le ciaspole, per chi cerca un contatto avvolgente e rilassante con la natura, con il sottofondo delle racchette che affondano della neve. Alpe di Mera – Scopello è la perfetta alternativa per chi predilige la montagna da assaporare a ritmo lento, oasi di relax e tranquillità.

ValsesiaSito-ink.jpeg