Neve

La neve in Piemonte, tra sport, natura e divertimento

Sci e...tutto il resto. In Piemonte “neve” vuol dire gustare il fascino dell’inverno godendosi una miriade di attività, sport e passatempi all’aria aperta fatti per soddisfare le esigenze di tutti gli appassionati della montagna. Sulle Alpi del Piemonte puoi trovare il modo giusto per goderti il lato divertente dell’inverno, in ambienti spettacolari che trasmettono pace e benessere, per un’esperienza immersiva nella natura. Con oltre 1.350 km di piste e oltre 50 comprensori sciistici, il Piemonte è attraversato da una fitta rete di itinerari e percorsi per avventure in sicurezza tra slittino e snowboard, scialpinismo e arrampicata su creste e cascate di ghiaccio, energizzanti camminate con le racchette da neve o sui “binari bianchi” delle piste di fondo. Una gran varietà di esperienze che creano un profondo legame con l’habitat circostante. E borghi alpini, cime e fauna sono soggetti perfetti per gli amanti della fotografia e della montagna che ha saputo conservare il suo spirito più autentico.

 

Alpi torinesi

Alle porte di Torino, troviamo il più vasto comprensorio dell'Italia nord-occidentale: Via Lattea, con 400 km di piste (120 dei quali ad innevamento artificiale) che collegano Sestriere e Pragelato, Cesana-Sansicario, Claviere, Oulx, Sauze d’Oulx e la francese Montgenèvre. Il comprensorio ospita regolarmente gare di Coppa del Mondo e, tra pinete estese e vette, è possibile praticare sci alpino, sci nordico, bob, slittino e freestyle. Se vi sentite nello spirito da leggendario Grande Nord, allora lo sleddog è quel che fa per voi per scoprire i dintorni di Sestriere.

100 chilometri di piste per lo sci nella vicina Bardonecchia, che comprende i due comprensori di Jafferau e il più vasto Colomion - Les Arnauds – Melezet, dove è possibile raggiungere le diverse frazioni collegate fra loro anche con gli sci ai piedi. Tante le piste tracciate nel bosco in quest’area, dove l'innevamento programmato è particolarmente efficiente e copre una zona molto estesa. E tante le attività invernali, adatte a tutti: dallo snowboard per il quale Bardonecchia è famosa, allo sci di fondo (ben 22 chilometri di piste) alle ciaspole, dallo sleddog allo snow tubing, passeggiate a cavallo e Alpine Coaster (a Bardonecchia), dalle motoslitte alla FAT bike, su ruote larghe da neve, e – con l’innevamento – splendide passeggiate “bianche”.

Passando nella zona dell’Alto Canavese, per iniziare al meglio la stagione invernale basta raggiungere il versante piemontese del Parco Nazionale del Gran Paradiso e scoprire l’incanto della prima area naturale istituita in Italia (nel 1922), avvicinare gli animali sotto la guida esperta dei guardaparco, immergersi nei boschi con le racchette da neve o scivolare leggeri e silenziosi con gli sci da fondo o da sci alpinismo. In Valle Pellice, nel cuore delle Valli Valdesi, un vero classico da estimatori è il sentiero Villanova - Conca del Pra, con arrivo al rifugio Jervis, accanto al sentiero, percorribile a piedi e con ciaspole, che conduce alla bella baita, trasformata in accogliente e moderno rifugio Al Sap.

 

Alpi biellesi

Nella parte orientale delle Alpi Biellesi, sport e divertimento sono assicurati nei comprensori di Oropa e di Bielmonte, nel Parco Naturale Oasi Zegna. Qui tutte le attività sono a misura di esperti e principianti, con 20 km di piste da discesa e 20 km per il fondo. Non c’è che l’imbarazzo della scelta tra rolla run (dalla cima del Monte Marca si snoda per 650 metri la pista con bob su rotelle), kite sci, slittino, pattinaggio, ciaspole e si può addirittura “volare” sulla neve con lo snowboard trainati da un aquilone. Scopri di più su  oasizegna.com

 

Neve Azzurra Verbano Cusio Ossola

Tra Lago Maggiore e Lago d’Orta, da non perdere il panorama spettacolare dalle piste del comprensorio Neveazzurra, che include tutte le località dell’area del Verbano – Cusio – Ossola. Con sci o racchette da neve si parte ad esplorare la zona ai piedi del massiccio del Monte Rosa, per arrivare a Macugnaga, con i due comprensori neve del Belvedere e di Monte Moro. Sci di fondo, sci nordico, escursioni con le ciaspole e motoslitta sono tra le attività preferite. Il cuore innevato dell’Ossola si scopre anche a Formazza e all’Alpe Devero. A Domobianca (a soli 10 chilometri da Domodossola) appuntamento con sci di fondo, sci nordico e snowboard. A San Domenico di Varzo, nel cuore delle Alpi Lepontine, tra i 1400 e i 2550 metri si praticano sci nordico, sci di fondo, ciaspole e lunghe escursioni fuoripista. Scopri di più su Neveazzurra.it

 

Alpi di Cuneo

Nel Cuneese, Limone Piemonte, è la stella di Riserva Bianca, il comprensorio ad innevamento naturale nelle Alpi Marittime, al confine con la Francia. Nella stupenda conca che raccorda tre valloni si snodano oltre 80 km di piste e itinerari per tutti gli amanti delle escursioni con racchette da neve e del fuoripista. Ad Artesina, Prato Nevoso e Frabosa Soprana, nel vasto comprensorio di Mondolè Ski, un unico skipass “a mani libere” regala una dinamica esperienza lungo oltre 130 km di piste da discesa, con fantastiche variazioni freestyle da sperimentare nello snowpark di Prato Nevoso, oasi della neve “estrema”. Tante e di grande attrattiva le attività per gli sportivi più piccoli. 

 

Valsesia Monterosa

In Valsesia, il comprensorio di Monterosa Ski è un vero e proprio skiresort globale lungo i pendii del Monte Rosa, con oltre 180 km di piste che uniscono Piemonte e Valle d’Aosta. Apprezzatissima dagli appassionati di snowboard e fuoripista, Alagna è letteralmente un “Paradiso del freeride”, per la vastità degli scenari e la bellezza dell’ambiente incontaminato, dove godere silenzio e suoni della natura. E le alternative agli sci certo non mancano: dalle arrampicate su cascate di ghiaccio al telemark (antica pratica sciistica a tallone libero importata dall’antica omonima contea norvegese); lo sci di fondo e le passeggiate con le ciaspole, per chi cerca un contatto avvolgente e rilassante con la natura, con il sottofondo delle racchette che affondano della neve. Alpe di Mera – Scopello è la perfetta alternativa per chi predilige la montagna da assaporare a ritmo lento, oasi di relax e tranquillità.