Tra i settori che più caratterizzano il Made in Italy nel mondo, il design vanta a Torino e in Piemonte una tradizione culturale e produttiva consolidata, fatta di genialità e concretezza, che oggi si esprime nel fermento creativo di una nuova generazione di designer capaci di tradurre il “saper fare” e l’abilità artigianale in nuovi approcci al design. Dal mondo dell’architettura e dell’arredo all’agroalimentare e la moda, dalla chimica green all’enomeccanica, dal design digitale allo sport, l’industria automobilistica e aereospaziale, l’oreficeria e il tessile d’alta gamma: applicato ai settori più disparati, l’originalissimo mix di tradizione e anticonformismo Made in Piemonte ha creato prodotti di inconfondibile stile e qualità, molti dei quali diventati vere icone del contemporaneo, presenti anche nelle più importanti collezioni museali d’arte e design del mondo: dalla Cinquecento FIAT alla Moka di Bialetti, dagli oggetti e accessori per la casa di Alessi, Lagostina e Sambonet, storiche aziende del Distretto del Casalingo e della Rubinetteria nel Verbano – Cusio – Ossola, al curiosissimo divano a forma di labbra, l’appendiabiti cactus e la chaise longue pratone, anima della straordinaria collezione pop della torinese Gufram.

 

Prima Capitale Mondiale del Design nel 2008 –e poi nel 2017 - Città Creativa UNESCO per il Design dal 2014, che del design ha fatto una delle chiavi di volta del suo sviluppo post-industriale, a Torino le arti applicate sono parte attiva della storia e dell’identità cittadina, come attesta anche la recente apertura del Circolo del Design con un interessante programma di iniziative formative e divulgative. A Torino le vie del design sembrano (quasi) infinite, considerata la vastissima gamma di applicazioni, a partire dall’ industrial car design con illustre firme come Giugiaro e Pininfarina; le declinazioni enogastronomiche, dal vermouth al cioccolato, pasticceria e gelato artigianale, fino all’avveniristicospace food”, il cibo creato su misura per gli astronauti in orbita sulla Stazione Spaziale Internazionale dall’azienda Argotec. Laboratorio sperimentale alimentato da curiosità e passione, il Torinese è importante polo di marchi dell’abbigliamento e attrezzature outdoor come Ferrino e Basicnet (che include Robe di Kappa, Superga, K-Way, Jesus Jeans) fino alle imbarcazioni di lusso ideate e realizzate da Azimuth e alla storica azienda di “strumenti di scrittura, fine pelletteria, orologi e carta” Aurora. Un mondo di qualità e ricerca che, in alcuni casi, è possibile conoscere dall’interno con tour tematici in azienda, che rappresentano la prima iniziativa di turismo industriale nata proprio a Torino.

 

Una tradizione tessile antichissima, con una filiera produttiva completa, sia per il comparto dell'abbigliamento che per quello dell'arredo, con produzione di filati e tessuti in lana e altre fibre pregiate: dal Distretto del Biellese, brand affermati a livello mondiale come Ermenegildo Zegna, Loro Piana, Piacenza Cashmere, Zegna Baruffa, Miroglio Vestebene, Lanificio Cerutti e numerose altre aziende.

 

Se il cappello resta un irrinunciabile accessorio di classe, l’Alessandrino è la sua patria, con lo storico marchio Borsalino, mentre dal distretto di Valenza Po gioielli esclusivi realizzati a mano con tecniche sofisticate sono diventati ambasciatori internazionali di una storica e raffinata tradizione orafa.