Altre eccellenze

É nata a Torino, capitale del cioccolato, la golosa seduzione del Bicerin, il “bicchierino” che dal 1763 delizia il palato con 3 strati sovrapposti di cioccolata calda, caffè e crema di latte, vera passione del ministro Camillo Benso conte di Cavour, che certo conquisterà anche voi. Tutta torinese anche la moda del gelato da passeggio, il Pinguino, il ricoperto con un croccante strato di cioccolato.

Tra gli spuntini più famosi e amati non solo dai Torinesi, il tramezzino nasce al Caffè Mulassano di Torino nel 1926. Al sandwich all’italiana la tradizione attribuisce un padrino di eccezione: il poeta Gabriele d’Annunzio, al quale il triangolo isoscele di soffice pancarré farcito di delizie ricorda le “tramezze” della sua casa di campagna, cosicché il “paninetto” spezza-fame viene ribattezzato tramezzino.

Dove è nato il vermouth? E l’aperitivo? Ma a Torino! È proprio la capitale subalpina a vantare il “copy-right” del vermouth e la sua fama contemporanea. L’Absinthiatum vinum apprezzato dai Romani e tramandato con il termine tedesco Wermuth (assenzio) deve la sua moderna fortuna ad Antonio Benedetto Carpano, il primo a replicare l’antica ricetta nel 1786, miscelando erbe e spezie con il vino moscato nella sua bottega, situata proprio di fronte al Palazzo Reale. Confidando nella bontà del suo elisir, ne fa dono al re Vittorio Amedeo III, che – deliziato - nomina Carpano fornitore ufficiale della Real Casa. Il resto è storia, che ha diffuso nel mondo il vermouth protagonista del rito dell’aperitivo e di innovativi capitoli di mixologia…

Se preferite un punto di dolce (vermouth) e mezzo di amaro (china), eccovi servito un corroborante Punt e Mes, nato in casa Carpano il 19 aprile del 1870, quando un agente di borsa ordina il consueto aperitivo Carpano, stavolta però corretto con mezza dose di china, usando l’espressione dialettale “Punt e Mes”.

La Martini & Rossi viene fondata nel 1863 quando Alessandro Martini, uomo d’affari, Teofilo Sola, contabile e Luigi Rossi, esperto liquorista, aprono una società per la produzione di vermouth, liquori e spumanti prima a Torino, poi in collina, a Pessione di Chieri, sulla linea ferroviaria per il porto di Genova, snodo centrale per le spedizioni nei 4 continenti. Oggi interessanti visite guidate a Casa Martini raccontano la gloriosa epopea di quest’icona della produzione italiana.

Sapevate che anche la prima macchina per espresso da bar è nata a Torino?
Il modernissimo modello di macchina a vapore costruito e brevettato nel giugno 1884 da Angelo Moriondo, titolare di alcuni locali pubblici, riscuote un immediato successo di pubblico, soprattutto durante la grande Esposizione Generale Italiana, allestita alcuni mesi più tardi al
Parco del Valentino.