Due weekend per partire alla scoperta delle molteplici attrattive delle Valli di Lanzo con una formula slow ed ecosostenibile, che abbina treno e navetta bus: con l’iniziativa “Weekend nelle Valli di Lanzo”, il 29 – 30 giugno e il 7 – 8 settembre siete tutti invitati ad entrare nel vivo della storia, delle tradizioni culturali e dell’enogastronomia di un territorio che è una ideale “palestra a cielo aperto”, perfetta per molteplici attività outdoor.

Punto di partenza sarà la stazione ferroviaria di Torino Dora, sulla storica linea Torino – Ceres, che collega il capoluogo alle Valli attraverso i due importanti poli dell’aeroporto di Caselle Torino Airport e della Reggia di Venaria, Residenza Reale Sabauda patrimonio UNESCO. Arrivati alla stazione di Lanzo e di Ceres, i viaggiatori potranno scegliere di usufruire del servizio navetta bus con tre diverse proposte di collegamenti: Ceres – Ala – Balme; Ceres – Cantoira – Chialamberto – Groscavallo; Lanzo – Viù – Lemie – Usseglio.

Sullo sfondo delle Alpi Graie, dominate dalle vette dell’Uja di Ciamarella e il Rocciamelone, queste valli sono caratterizzate da una natura intima e selvaggia, ricca di quasi un centinaio di laghi alpini. Il territorio accoglie gli appassionati di turismo attivo con una rete di tracciati e sentieri adatti a semplici passeggiate come alle escursioni, trekking in quota e percorsi accessibili a persone con disabilità.

Definite il “giardino di Torino” già dalla metà dell’Ottocento, oggi la Valle Grande, la Val d’Ala, la Valle di Viù, le Valli del Tesso e Malone sono luoghi che conquistano il visitatore con un patrimonio d’arte, itinerari spirituali e sapori che nei secoli ha impresso un’inconfondibile impronta anche all’architettura urbana, con le sue vivaci cittadine e i borghi rurali e montani, costellati da chiese e santuari. Terra di storica religiosità, le Valli si possono scoprire anche lungo il Sentiero della Apparizioni Mariane, immerso nei boschi che collegano Chiaves al Santuario della Madonna di Marsaglia, o sui Percorsi Sindonici, per ammirare le tante rappresentazioni sindoniche conservate a Ceres (in località Voragno), a Lanzo, Ciriè e Balme. A quest’importante testimonianza della devozione popolare si riallaccia la mostra fotografica Imago – Il viaggio della Sindone, realizzata da Marco Ansaloni in collaborazione con National Geographic Italia, allestita nella rinnovata struttura del piano caricatore della stazione di Ceres. La mostra, che sarà inaugurata il 28 giugno, sarà visitabile dal 29 al 30 giugno e dal 7 all’8 settembre 2019.

 

L’iniziativa rientra nel piano di azioni previsto dal progetto sperimentale “Valli di Lanzo. La Palestra Outdoor di Torino”, promosso dalla Regione Piemonte e coordinato da VisitPiemonte con ATL Turismo Torino e Provincia, in collaborazione con GTT – Gruppo Torinese Trasporti, Consorzio Operatori Turistici Valli di Lanzo, GAL Valli di Lanzo, Ceronda e Casternone, Unione Montana Alpi Graie, Unione Montana di Comuni delle Valli di Lanzo, Ceronda e Casternone, CAI Sezione di Lanzo Torinese e Associazione Sentieri e Saperi senza Barriere.

 

Tante le proposte per una piacevole gita o una vacanza all’aria aperta a soli 45 minuti da Torino: le Valli di Lanzo vi aspettano…

Il programma completo di eventi, iniziative e attività è consultabile anche sul sito: www.turismotorino.org

Scopri la bellezza delle Valli di Lanzo sul nostro canale YouTube