Pedalando alle origini dei prodotti della Piccola Pasticceria alessandrina (De.Co) tra borghi e arte contemporanea

Zona
Alessandria
Partenza
Alessandria
Arrivo
Alessandria
Distanza in Km
43 km
Ascesa totale
281
Periodo consigliato
da Marzo a Ottobre
Difficoltà
Medio
Bici adatte al percorso
Mountain bike
Percorso
Asfalto
Strada bianca
Adatto a
Gruppo
Tipologia
Circuito chiuso
scarica itinerario
gpx
Descrizione del percorso

Questo percorso si snoda tra le belle vie del centro con le sue storiche pasticcerie De.Co e i piccoli borghi della campagna alessandrina in una fantastica combinazione di borghi, natura e arte contemporanea.

Partendo dal bellissimo Palazzo Rosso del comune Alessandria percorreremo un breve tratto di Via San Giacomo della Vittoria per poi subito attraversare (dopo circa 100 metri) la storica Galleria Guerci la cui uscita si affaccia su Palazzo Monferrato (all’interno del quale troviamo Il Museo della bicicletta “ACDB”).
Successivamente, svoltando a destra attraverseremo la piccola Piazzetta della Lega per poi percorrere tutta via Milano (da ammirare la Sinagoga posta all’inizio della via) e, una volta giunti al termine della via, svolteremo prima a sinistra in Corso Monferrato e poi a destra in Via Casale circa 200 metri dopo. A questo punto, attraverseremo in sicurezza Lungo Tanaro San Martino all’altezza del semaforo per poi percorrere il Ponte Meier lungo l’ampia e suggestiva passeggiata che termina di fronte l’ingresso della storica Cittadella sabauda del XVIII sec.
Seguendo la direzione di Asti/Torino percorreremo Via Giordano Bruno per circa 600 metri e, alla prima rotonda, attraverseremo il centro commerciale posto alla nostra sinistra. Ci troveremo in prossimità della linea ferroviaria che supereremo attraverso un sottopasso dietro il centro commerciale e da qui seguiremo per circa 6,5 km una lunga strada bianca (parallelamente alla linea ferroviaria) fino al paese di Solero (uno degli antichi borghi che partecipò alla fondazione di Alessandria nel 1168).
All’ingresso del paese, troveremo Viale Alla stazione alla nostra destra che percorreremo fino alla fine e, dopo aver attraversato Via Giuseppe di Vittorio percorreremo tutta Strada Molinara, una bellissima strada di campagna che si conclude in prossimità di Quargnento.
Al termine di questa strada, svolteremo a sinistra in direzione del paese di Quargnento, paese natale del celebre pittore futurista Carlo Carrà la cui memoria è ancora fortemente viva nel paese stesso.
Attraversato il borgo di Quargnento in direzione di Lu/Cuccaro Monferrato ci troveremo all’altezza di una rotonda (in uscita dal paese) e da qui percorreremo la prima strada a destra sempre nella medesima direzione di Lu/Cuccaro. Dopo circa 200 metri svolteremo a sinistra ed incominceremo a salire lungo una bellissima strada panoramica (strada Ronco) circondati dalle splendide verdi colline del Monferrato, tra vigneti e noccioleti. Al km 20, dopo aver pedalato nuovamente su strada bianca ci troveremo lungo la strada asfaltata che, dopo aver svoltato a destra, ci porterà a Cuccaro. Entrati in paese, raggiungeremo la parte alta del paese dopo aver percorso Via Roma e tutta Via Montaldo al termine della quale ci troveremo all’inizio della vecchia via di collegamento (molto panoramica) tra Cuccaro e Lu che percorreremo fino all’ingresso del paese (lungo questa strada panoramica sarà possibile ammirare una delle coloratissime Big Bench del Monferrato).
Arrivati a Lu, seguiremo Via Marconi fino alla fine e, dopo aver svoltato a destra in direzione di San Salvatore Monferrato, svolteremo immediatamente e nuovamente a destra in strada Vicinale Alessandria, una lunga strada bianca che, insieme a Strada Sappa, ci riporterà nella parte pianeggiante del percorso dopo aver pedalato per alcuni km lungo un tratto di strada nuovamente circondati da vigneti e noccioleti. Al km 30,5 dopo aver attraversato la strada che collega Quargnento a Giardinetto percorreremo per intero Strada Croci e successivamente Via Remotti per giungere alla fine di via Remotti a San Michele, frazione di Alessandria. Pochi chilometri ci separano dall’arrivo e, dopo aver attraversato la strada all’altezza della farmacia, prenderemo Via Isoletta e successivamente Via Otello Finzi (prima svolta a destra alla rotonda) fino alla fine. Qui svolteremo a sinistra in Via Loreto, passeremo sotto l’autostrada e continueremo lungo la strada che fiancheggia l’autostrada per 1,2 Km circa (Via Porcellana) prima di ripassare sotto un altro sottopasso autostradale per poi proseguire fino alla prima rotonda sita in prossimità della motorizzazione civile. Con il ponte Meier sullo sfondo proseguiremo lungo il tratto di strada normale che conduce ad Alessandria lungo la Cittadella storica del XVIII sec. Alla nostra destra e dopo aver attraversato nuovamente il ponte Meier ritorneremo nella centrale Piazzetta della Lega percorrendo Via Casale e Via Vochieri (parallela alla Via Milano già percorsa all’andata). L’itinerario si conclude riscoprendo nuovamente i dolci sapori di Alessandria nelle pasticcerie del centro percorrendo Corso Roma e dopo aver seguito tutto il perimetro di Piazza Garibaldi ritorneremo in Piazza della Libertà seguendo la pittoresca Via Cavour.

A cura di Ivan Reitano

  • Palazzo Rosso - Piazza della Libertà- Alessandria
  • Palazzo Ghilini- Piazza della Libertà - Alessandria
  • Palazzo delle Poste e mosaico di Severini - Piazza della Libertà - Alessandria
  • Palatium Vetus- Piazza della Libertà - Alessandria
  • Museo della bicicletta "ACDB" c/o Palazzo Monferrato -Via San Giacomo della Vittoria -Alessandria
  • Galleria Guerci (tra Via San Giacomo della Vittoria e Via San Lorenzo)
  • Sinagoga ebraica- via Milano- Alessandria
  • Chiesa di Santo Stefano - Via Milano - Alessandria
  • Ponte Meier
  • Cittadella Sabauda del XVIII sec. - Strada Pavia 2 - Alessandria
  • Castello Faa di Bruno - Solero
  • Basilica minore di San Dalmazio - Quargnento
  • Museo Cristoforo Colombo - Cuccaro
  • Chiesa della Santissima Maria Assunta - Cuccaro
  • Big Bench (lungo la panoramica tra Cuccaro e Lu)
  • Museo arte sacra - Lu
  • Torre civica - Lu
  • Chiesa di Santa Maria Nuova - Lu
  • Storiche pasticcerie DE.Co. del centro di Alessandria

Nota Bene - Usa sempre il casco, anche quando non è obbligatorio. Prima di partire avvisa sempre qualcuno sulla scelta dell’itinerario, se puoi portati un GPS e un cellulare, una borraccia sempre piena di acqua, se la distanza è impegnativa prevedi comunque una merenda/barretta di scorta. Vesti in modo adeguato. Meglio sempre a strati e con una mantellina antipioggia anti vento da tenere nel taschino della maglia. Usa sempre il pantaloncino con il fondello. La comodità è indispensabile per divertirsi e godersi meglio lo spettacolo di un viaggio. È sempre raccomandabile affidarsi ad una guida capace e della zona, in grado di essere aggiornata su eventuali cambiamenti delle condizioni dei percorsi che possono variare rispetto al momento in cui Piemontescape.com ha svolto indagini di verifica e aggiornamento.

Interesse storico
Interesse devozionale
Partenza

piazza
AL
Italia

Arrivo

piazza
AL
Italia