L'anello del Bosconero

Zona
Cuneo
Partenza
Torre Mondovì
Arrivo
Torre Mondovì
Distanza in Km
50 km
Ascesa totale
700
Periodo consigliato
da metà aprile a metà novembre
Difficoltà
Medio
Bici adatte al percorso
Mountain bike
Percorso
Asfalto
Strada bianca
Adatto a
Gruppo
Tipologia
Circuito chiuso
scarica itinerario
gpx
Descrizione del percorso

I boschi tra Vicoforte e Garessio si sono conquistati questo nome, sin dai tempi dei Certosini di Valcasotto, proprio perché vi transitava il secondo ramo della Roa Marenca, da Moline ad Ormea, passando per il Colle Termini, in Val Corsaglia. Ed era nero perché folto e infestato da rapinatori dei viandanti. Oggi è una strada di facile transitabilità, ricchissima di testimonianze del passato. Dal “casello” di Moline si ritorna brevemente a Torre Mondovì immettendosi sulla provinciale SP 35, in direzione di MONTALDO, fino alla sua frazione “ROAMARENCA”. Ancora prima d’arrivare in questo borgo, un affresco di San Giovanni, direttamente sulla strada, il romitorio (cioè dove stavano gli eremiti, ora ben segnalato) di Sant’Ambrogio del X secolo, con un affresco delizioso, suggeriscono che state entrando in un mondo antico. I vigneti, che sovrastano il borgo, lo confermano: sono del rarissimo “Cardin”, progenitore antichissimo di molti vitigni del Piemonte, oggi presente solo qui! Una breve visita a piedi nelle viuzze del borgo antico vi farà scoprire archi di pietra dell’antico ghetto ebraico. Da non mancare la visita al “capoluogo” di Montaldo, al suo stupendo SITO ARCHEOLOGICO all’aperto, con passarella a sbalzo, tutto ben spiegato: cosa rara! Attraversando il borgo, un moderno garage, nella piazza “Gabella” è l’unico segnale rimasto delle odiose tasse sul passaggio delle merci, che generarono anche la Guerra del Sale (1680-99), contro l’esosità dei Savoia, che deportarono tutta la popolazione di Montaldo nel vercellese!

PUNTI DI INTERESSE

Le cappelle di Torre Mondovì

Sulle cartine militari, oratori, chiese, cappelle e croci isolate, vengono tutte indicate convenzionalmente attraverso simboli a forma di croce. Evidenziando tali simboli avendo come riferimento il territorio di una qualsiasi delle comunità di residenti nelle Valli Monregalesi si troverà una notevole presenza di edifici sacri. La loro presenza sarà sicuramente più densa all’interno dei centri abitati e negli immediati dintorni, mentre si troveranno costruzioni isolate nei boschi o in aperta campagna: chiese, cappelle e piloni popolano i nostri territori disegnando un paesaggio che non è casuale ma che si è evoluto in funzione delle esigenze degli abitanti. Questo sviluppo è altresì dimostrato dal fatto che di rado tali costruzioni nascono da progetti con un’immediata ed univoca realizzazione, ma prendono forma attraverso il susseguirsi di modifiche, ampliamenti, variazioni fatti in epoche diverse ognuna caratterizzata da diversi approcci di costruzione, idee artistiche ed esigenze di spazio.

Il Comune di Torre Mondovì e le sue frazioni si caratterizzano per la presenza di diverse chiese, cappelle e piloni votivi appartenenti ad epoche diverse (a partire dal 1400) che nelle loro strutture e nei loro ornamenti mostrano chiaramente il principio di evoluzione sopra descritto rendendo visibile l'avvicendarsi di vari stili attraverso i secoli.

  • Cappella di S. Antonio
  • Cappella di S. Antonio
  • Il Santuario di S. Gottardo
  • Il Santuario di S. Gottardo
  • Chiesa dei Santi Bartolomeo e Placido
  • Chiesa dei Santi Bartolomeo e Placido
  • Chiesa Parrocchiale dell Assunta
  • Chiesa Parrocchiale dell Assunta
  • La Cappella di S. Elena
  • La Cappella di S. Elena
  • Cappella della Madonna del Pilone
  • Cappella della Madonna del Pilone
  • La Chiesa dei Santi Luigi e Carlo
  • La Chiesa dei Santi Luigi e Carlo

Montaldo Mondovì

Il nome Montaldo compare per la prima volta intorno all’anno 1000 su un documento dell’imperatore germanico Enrico III che cita il “Romitorio di S. Ambrogio detto di Montaldo”.
Nel 2012 è stata inaugurata l’area archeologica dell’insediamento dell’età del Ferro e del castello medievale duecentesco.

Interesse storico
Interesse devozionale
Partenza

piazza 1
CN
Italia

Arrivo

piazza 1
CN
Italia