Il Piemonte vanta 5 siti UNESCO altamente suggestivi da visitare, per uno straordinario viaggio nel patrimonio storico, religioso, industriale e architettonico della regione.

Il magnifico complesso delle Residenze Reali di Torino e Piemonte è stato il primo sito riconosciuto dall'UNESCO nel 1997. Da Torino a Cuneo, attraverso il territorio di Langhe Roero e Monferrato, alla scoperta di capolavori architettonici, artistici e paesaggistici unici.

Siti Palafitticoli Preistorici delle Alpi a Viverone e Azeglio, nel Canavese, alle porte di Torino, sono dal 2011 Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

Viaggiando sulle tracce dei pellegrini medievali, fatti incantare dai 7 Sacri Monti (Belmonte, Crea, Domodossola, Ghiffa, Oropa, Orta e Varallo), che hanno ottenuto il riconoscimento UNESCO nel 2003.

Il meraviglioso paesaggio viticolo delle Langhe Roero e del Monferrato, patrimonio UNESCO nel 2014, offre un'emozione indimenticabile, specialmente se ammirato dall’alto di una collina o di un'antica torre.

Nel 2018 il prestigioso riconoscimento UNESCO è toccato ad Ivrea Città industriale del XX secolo come esempio altamente significativo di sviluppo urbano del XX secolo che unisce sapientemente produzione industriale e architettura, nato dall'innovativo progetto sociale e culturale di Adriano Olivetti. Un'occasione speciale per visitare la romantica cittadina sulle rive del fiume Dora Baltea, nel verde Canavese, a poca distanza da Torino.

Tra i siti UNESCO in Piemonte vi sono, inoltre, il Parco Naturale del Monviso, il "Re di Pietra", la Valle del Ticino e la Riserva della Biosfera Collina Po (Parco del fiume Po e la collina di Torino), inseriti nel Programma MAB Uomo e Biosfera UNESCO per il perfetto livello di interazione tra la popolazione locale e il circostante ambiente naturale.