Natura, ma anche arte, storia e divertimento. In Piemonte il turismo lacustre riserva deliziose sorprese, a partire dalla grande varietà di sport acquatici nei quali cimentarsi: dalla vela al canottaggio, dallo sci d’acqua al kitesurf, immersioni o semplicemente una corroborante nuotata. Lungo le rive e all’interno di splendide riserve naturali si può scegliere tra equitazione e golf, yoga, trekking e mountain bike, deltaplano e parapendio.

Nel Verbano-Cusio-Ossola, oltre agli splendidi Lago Maggiore e Lago d’Orta, un’autentica perla è il Lago di Mergozzo, sul quale si affaccia il borgo omonimo e un rinomato ristorante due stelle Michelin. Di piccole dimensioni, raggiunge una profondità di circa 74 metri ed è tra i più puliti d’Italia, meta di molti appassionati di pesca sportiva.

Per gli amanti del trekking ci sono i numerosi laghi alpini, a partire dai laghi della Val d’Ossola fino alla sequenza di splendidi laghi nei quali si specchia il Monviso, in Alta Valle Po, nel Cuneese.

Il Lago del Mucrone, vicino al Santuario di Oropa, nel Biellese, è raggiungibile con una funivia dal paesino ai piedi del Monte Mucrone. In inverno l’area è perfetta per lo sci di fondo e di discesa.

In Valle di Susa, alle porte di Torino, il Parco Naturale dei Laghi di Avigliana comprende il Lago Grande e il Lago Piccolo, oltre al suggestivo bacino artificiale del Moncenisio.
Tra le mete fuori porta dei Torinesi, l’antica Avigliana si estende tra la superficie lacustre e l’arco alpino.

A poca distanza da Torino, il Lago di Candia è un’area naturalistica protetta vicina alla Serra morenica di Ivrea, una piacevole oasi dove dedicarsi alla camminata, al trekking o semplicemente ad un meditativo relax assaporando le specialità del Canavese.