La Regione Piemonte presidia attentamente e con massima attenzione  l’evoluzione dell’emergenza sanitaria sul territorio e fornisce informazioni aggiornate al pubblico attraverso i seguenti canali Facebook e Twitter.

Dal 17 al 31 gennaio  il Piemonte è classificato “zona arancione” per l’emergenza Covid.

E' consentito spostarsi all’interno del proprio Comune senza autocertificazione, che si raccomanda però di evitare se non necessari. E' vietato spostarsi sia dal proprio Comune che in entrata e in uscita da una Regione all’altra, salvo che per lavoro, studio, salute o necessità. Sono consentiti gli spostamenti dai Comuni con meno di 5000 abitanti per una distanza non superiore ai 30 km, ma non verso i capoluoghi di provincia.

Consentita la visita a parenti e amici, solo all’interno del proprio Comune e nel limite di due persone, oltre ai minori di 14 anni sui quali tali persone esercitino la potestà genitoriale e alle persone disabili o non autosufficienti conviventi.

Vietato circolare dalle ore 22 alle 5 del mattino salvo comprovati motivi di lavoro, necessità e salute.

 

Le disposizoni

Attività commerciali: Non sono previste limitazioni alle categorie di beni vendibili. Nelle giornate festive e prefestive sono chiusi gli esercizi commerciali presenti all'interno dei centri commerciali e dei mercati, a eccezione delle farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, punti vendita di generi alimentari, tabacchi, librerie e edicole. Le attività commerciali al dettaglio si svolgono comunque a condizione che sia assicurato, oltre alla distanza interpersonale di almeno un metro, che gli ingressi avvengano in modo dilazionato e che venga impedito di sostare all'interno dei locali più del tempo necessario all'acquisto dei beni.

 

Ristorazione: Chiusura di bar e ristoranti, 7 giorni su 7. L’asporto è consentito fino alle ore 18 per i bar, fino alle ore 22 per i ristoranti, mentre è sempre permessa la consegna a domicilio . La consegna a domicilio è consentita, ma deve comunque avvenire nel rispetto delle norme sul confezionamento e sulla consegna dei prodotti.

 

E’ possibile utilizzare i mezzi pubblici locali?

I mezzi pubblici locali viaggiano regolarmente ma al 50% della capienza e con misure speciali per garantire il distanziamento sociale e la sanificazione dei mezzi, per consentire gli spostamenti strettamente necessari.

 

Ci sono limitazioni orarie agli spostamenti?

È consentito spostarsi dalle 5 alle 22 senza necessità di giustificane il motivo. Dalle 22 alle 5 sono vietati tutti gli spostamenti, ad eccezione di quelli dovuti a comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute.

 

Si svolgono gli spettacoli? I musei sono aperti?

Al momento, teatri, sale da concerto, e cinema sono chiusi. Come i musei e le mostre, ma molti offrono eventi digitali e possibilità di fruire momenti culturali online.

 

Potrò praticare lo sci e gli sport invernali?

La ripartenza degli impianti di risalita piemontesi sarà regolata da una serie di linee guida.

 

E’ possibile praticare attività motoria e sportiva?

Tutte le attività motorie e sportive amatoriali all’aperto si possono svolgere in prossimità alla propria abitazione, in modalità individuale.

 

Trovo aperti gli uffici di informazioni turistiche?

Gli uffici di informazione turistica (IAT) sono a tua disposizione, puoi chiamare per ogni necessità www.visitpiemonte.com/it/contattaci.

 

Cosa devo fare se mentre sono in Piemonte ho sintomi sospetti?

Se ritieni di avere sintomi o sospetti di essere stato contagiato, non recarti all’ospedale o nelle strutture sanitarie ma contatta immediatamente il numero verde 800192020, attivo 24 ore su 24.

 

Come posso restare aggiornato sull’evolversi dell’emergenza Coronavirus in Piemonte?

Puoi consultare la pagina della Regione sempre aggiornata con le misure più utili per chi sceglie il Piemonte come destinazione delle proprie vacanze: https://www.regione.piemonte.it/web/

 

Info approfondite su: regione.piemonte.it  www.esteri.it