Le Comunità ebraiche del Piemonte sono una fonte preziosa per ripercorrere la vita sociale ed economica, la storia, la cultura e l’arte della comunità in Piemonte dal XV secolo ad oggi, attraverso lo Statuto Albertino, con il quale il re Carlo Alberto il 29 marzo 1848 decretò la concessione dei diritti civili agli ebrei e agli altri «acattolici» presenti nei territori del regno. Le tre Comunità principali e maggiormente attive sono oggi aperte al pubblico a Torino, dove è possibile visitare la sinagoga e accedere alla biblioteca, a Vercelli, con la Sinagoga e il Museo, e Casale Monferrato, che, oltre alla sinagoga, invita a scoprire il Museo dei Lumi, splendida raccolta di lampade di Chanukka (il candelabro a otto bracci simbolo celebrativo della festa di Hanukkah) e il Museo d’arte e storia antica ebraica, che ospita una collezione d’oggetti d’arte ebraica tra le più importanti d’Europa.