29 #Piemontestories | La neve facile e divertente, tra amici e in famiglia

Body

La carezza asciutta del freddo, il profumo di conifere, il bianco abbagliante della neve. Spazi da percorrere lentamente, con le ciaspole, gli sci da fondo e le esperienze di gioco tra bob e slittino o con una corsa in sleddog. Pause da godere al sole. Amici, famiglia, bambini. Il caldo abbraccio di un rifugio in quota, relax e divertimento.

Sull’arco alpino che incornicia il Piemonte lungo il confine nord-ovest, c’è un mondo soffice e candido: dalle valli del Cuneese, con l’inconfondibile sagoma piramidale del Monviso, alle Alpi di Torino, fino al massiccio del Monte Rosa e gli incontaminati paesaggi dell’Ossola.

Proprio tra le Valli Ossolane e il Parco Nazionale della Val Grande, ecco ben 12 proposte “Snow Trek”, una guida alle ciaspolate per tutta la famiglia tra paesaggi incantati; restando nel Distretto Laghi, tanti gli anelli del fondo, pratica che vede nella Valle Vigezzo e nella Valle Formazza i suoi territori d’eccellenza, con le stazioni immerse nella natura di Riale e San Michele. La Valsesia, conosciuta per il freeride e le discipline invernali più adrenaliniche, ha anche tante attrattive per vivere una neve tranquilla: come all’Alpe di Mera, dai dolci pendii, perfetti per chi è alle prime armi, in un ambiente a misura di famiglia e di fronte allo spettacolo del Monte Rosa e delle tipiche case walser. Per le ciaspole c’è una vera montagna di proposte, tra cui un anello nel bosco verso la splendida Val d’Otro dove, con un po’ di fortuna, si può fare qualche piacevole incontro con la fauna di montagna.

Perfetta per una piacevole vacanza in famiglia, anche l’Oasi Zegna che permette anche a bambini piccoli di sperimentare lo sci su discese facili e soleggiate, oppure di divertirsi nel Winter Bielmonte Kids: da rimarcare che questa è una delle 20 località scelte dai pediatri italiani come meta ideale per i bambini. E per chi ama ammirare lo spettacolo delle montagne rilassandosi, ci troviamo in un territorio perfetto per il “mountain watching”.

Le Piccole stazioni invernali sono oasi immerse in contesti autentici in provincia di Torino, tra le valli di Lanzo, Susa, Sangone e Chisone-Germanasca. Non mancano le piste per lo sci da discesa e le aree per bob e slittino ma il piatto forte sono gli anelli di fondo e gli itinerari per racchette da neve, immersi in paesaggi fiabeschi. Da vedere a Balme l’Ecomuseo delle Guide Alpine che documenta l’origine e lo sviluppo del villaggio di montagna, tra ‘800 e ‘900 protagonista dell’alpinismo torinese.

Anche nel Cuneese, oltre ai grandi comprensori, ve ne sono di più piccoli, perfetti per godersi rilassanti giornate sulla neve tra borghi dal sapore antico e dove anche brevi passeggiate su sentieri semplici e pianeggianti si trasformano in piccole esperienze da vivere. Tra le stazioni a misura di famiglia, Entracque, Lurisia, San Giacomo Cardini Ski, Viola St. Green, Sampeyre, Argentera e Ponte Chianale e Rucaski. Lo sci da fondo regna in tutte le valli con decine di anelli e percorsi tra boschi e frazioni. E con i bambini, da non perdere è Vernante, il paese di Pinocchio: un museo a cielo aperto con decine di murales dedicati al celebre personaggio.

Da segnalare anche la piccola e “storica” Caldirola in Alta Val Curone, unica stazione sciistica della provincia di Alessandria, tra Piemonte, Liguria, Emilia Romagna, Lombardia: nel parco tematico si può sperimentare anche la discesa in bob su rotaia.