24 #Piemontestories |In Piemonte tutto lo sport bianco che vuoi

Body

L’aria sottile e il sole che ricama le cime imbiancate nel cielo azzurro. Le piste tirate a lucido, il via vai incessante degli impianti. E poi, al tramonto, il relax di un aperitivo a preludio di una serata perfetta. Infila il casco, allaccia gli scarponi: la galassia bianca piemontese ti aspetta. Dalle Alpi Lepontine alle Marittime, mille chilometri di piste e oltre 50 comprensori sono la gioia di sciatori e snowboarder: dalle grandi aree e le stazioni più appartate delle montagne torinesi e cuneesi, alle valli Walser attorno al Monte Rosa, fino alle cime biellese che si affacciano sulla pianura o a quelle che dominano i laghi del nord. Sulle Alpi del Piemonte ambienti spettacolari offrono esperienze immersive nella natura. Sci, snowboard, sci di fondo, scialpinismo, kite ski, freeride, fat bike sono solo alcune idee…

Tra Lago Maggiore e Lago d’Orta, il comprensorio Neveazzurra spazia tra 16 località e 9 vallate e infinite possibilità. Cliccando qui si possono scoprire tutte le stazioni e scegliere in base alle proprie preferenze: dal Parco del Mottarone, dai lievi pendii e dallo splendido scenario naturale con vista su sette laghi, ai due comprensori di Macugnaga, piccola perla adagiata ai piedi del Monte Rosa, fino a Domobianca, a soli 10 chilometri da Domodossola.

In Valsesia, la stazione sciistica di Alagna è l’ingresso di un mondo fatto di 180 km di piste battute all’interno di Monterosa Ski, uno dei più grandi comprensori d'Europa dove le eccezionali possibilità di fuori pista hanno insignito la località del titolo di "freeride paradise". La telecabina da 8 posti collega il paese a Pianalunga (m 2025), dove la funivia Funifor 100 posti porta al Passo dei Salati (m 3030) e da qui porta ai 3.275 m. del ghiacciaio di Punta Indren. A Scopello Alpe di Mera, da rilevare anche lo Snow Park che con box, rail, jibfeature, jump e projump garantisce salti e alti livelli di adrenalina. Bielmonte con la sua grande balconata naturale sulla Pianura Padana, è un angolo di paradiso nelle Alpi Biellesi, con 8 km di piste da discesa per principianti ed esperti.

Il più vasto comprensorio dell’Italia nord-occidentale, la ViaLattea, con circa 70 impianti di risalita e 400 chilometri di piste comprende nomi resi celebri dalle grandi competizioni e dalle Olimpiadi invernali di Torino 2006: Sestriere e Pragelato, Cesana-Sansicario, Claviere, Oulx, Sauze d’Oulx e la francese Montgenèvre. Non lontano, Bardonecchiaski, famosa per lo snowpark olimpico, comprende le due aree di Jafferau, con piste ad una quota media di circa 2800 mt. e di Colomion-Les Arnauds. Già in territorio francese, imperdibile è la Valle Stretta, dove addentrarsi con le ciaspole o gli sci da fondo-escursionismo, o per gite indimenticabili di scialpinismo.

Nel Cuneese, ecco Limone Piemonte, Limonetto e Quota 1400, le stelle di Riserva Bianca, il comprensorio nelle Alpi Marittime al confine con la Francia. Nella stupenda conca che raccorda tre valloni si snodano oltre 80 km di piste e itinerari per tutti gli amanti delle escursioni con racchette da neve e del fuoripista. Ad Artesina, Prato Nevoso e Frabosa Soprana, il vasto comprensorio di Mondolè Ski apre oltre 130 km di piste agli sportivi, con variazioni freestyle da sperimentare nello snowpark di Prato Nevoso, oasi della neve “estrema”. A Crissolo, ai piedi del Monviso, vanno forte scialpinismo e snowboard, Garessio 2000 è frequentata per la discesa e lo scialpinismo, mentre Pian Munè, a Paesana, in Valle Po, è un autentico “terrazzo bianco” affacciato sulla pianura, perfetto per discesa, scialpinismo, snowboard.