100 Years of Fausto Coppi

Un “Giro” speciale, fatto di eventi e iniziative, è pronto alla partenza in Piemonte per i 100 anni di Fausto Coppi. Spettacoli teatrali e incontri ciclo letterari, street art e dibattiti, un originalissimo Teatro ciclistico a tappe, che coinvolgerà i ciclisti-spettatori e tanti itinerari tematici, sono solo alcuni dei numerosi appuntamenti sul territorio per un anno all’insegna del mitico Airone, com’è passato alla storia questo sottile, ma tenace figlio del Basso Piemonte.

L’“uomo solo al comando, con la maglia bianco-celeste” nasce infatti il 15 settembre 1919 a Castellania, nel cuore dell’Alessandrino, terra prodiga di indimenticabili protagonisti del ciclismo italiano come Serse, fratello di Fausto, e il campionissimo Costante Girardengo, nato a Novi Ligure, del quale quest’anno si celebra il centenario della prima vittoria al Giro d’Italia.

Vincitore di 5 Giri d’Italia, due Tour de France, tre Milano-Sanremo, una Parigi-Roubaix, un Mondiale su strada e due su pista: più che naturale che a Coppi, “asso pigliatutto” delle due ruote, siano dedicate le più importanti competizioni ciclistiche di quest’anno, con alcuni appuntamenti di punta: le due tappe del Giro d’Italia (la Carpi - Novi Ligure del 22 maggio e la Cuneo-Pinerolo del 23 maggio) e ovviamente la Mitica Ciclostorica con bici d’epoca per i colli di Serse e Fausto Coppi, che il 30 giugno festeggia l’edizione numero 100.

Se siete entusiasti “macina-chilometri” su due ruote o volete condividere la passione della bicicletta con i più piccoli, in famiglia o con gli amici, il Centenario di Coppi offre piacevolissime occasioni per abbinare la scoperta del variegato territorio alessandrino alla storia e ai sapori locali.

Da Castellania, si parte per un tour che racconta la storia della bicicletta e del ciclismo italiano con prima tappa al Museo dei Campionissimi di Novi Ligure, per proseguire fino ad Alessandria, città pioniera del velocipede, che a Palazzo Monferrato ospita la storica collezione dell’AcdB Museo della Bicicletta. Attraversando un paesaggio plasmato dall’antica vocazione vitivinicola della zona, che alterna campi coltivati, pievi, boschi e colline, non dimentichiamo che siamo in quel lembo di Basso Piemonte arricchito da floridi vitigni di Cortese e di Dolcetto, dai quali si producono ottimi DOC e DOCG. Nel 2019, che il Piemonte celebra come Anno del Dolcetto, non mancate di coronare la giornata con un profumato calice di Ovada DOCG o prenotando una degustazione di Dolcetto d’Acqui DOC, Dolcetto di Ovada DOC e Colli Tortonesi Dolcetto DOC.

 

 "Storia di un Campione.100 anni di Fausto Coppi" è un progetto della Regione Piemonte, realizzato dalla Fondazione Circolo dei lettori e Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale, in collaborazione con DMO Piemonte Marketing e Piemonte Dal Vivo.  L'immagine guida del centenario è opera di Riccardo Guasco, illustratore e pittore alessandrino.